(28-08-2014)
Nuovi biglietti e musei gratuiti a Roma

Dal 27 agosto cambiano le tariffe per l'accesso ai Musei civici di Roma. I musei con maggiore importanza ed affluenza subiscono un leggero aumento, mentre quelli più piccoli e meno frequentati diventano ora gratuiti, con la possibilità di incrementare le visite e poterli inserire in tour più ampi della città. Restano in vigore le riduzioni per i residenti.

Questi i musei che diventano gratis:

Villa di Massenzio
Museo delle Mura
Museo di Scultura Antica Giovanni Barracco
Museo Pietro Canonica
Museo della Repubblica Romana e della memoria garibaldina
Museo Napoleonico (con supplemento di € 1,50 fino al termine della mostra in corso)
Museo Carlo Bilotti (con supplemento di € 1,50 fino al termine della mostra in corso)

Queste le nuove tariffe per gli altri musei:

Musei Capitolini intero 15 / ridotto 13
Museo dell’Ara Pacis 14 / 12
Centrale Montemartini 7.50 / 6.50
Mercati di Traiano 13 / 11
Museo di Roma 11 / 9
Galleria d’Arte Moderna di Roma Capitale 7.50 / 6.50
MACRO 9.50 / 7.50
MACRO Testaccio 8.50 / 7.50
Musei di Villa Torlonia (Casina delle Civette, Casino dei Principi, Casino Nobile) 12 / 10
Museo di Roma in Trastevere 8.50 / 7.50

per altre informazioni www.museiincomuneroma.it

Immagine news Nuovi biglietti e musei gratuiti a Roma

(19-06-2014)
Nuove tariffe per i Musei Statali

Dal 1 luglio 2014 cambiano le tariffe per i musei e siti archeologici statali:

GRATIS fino a 18 anni

RIDOTTO fino a 25 anni

Sparita la gratuità per gli over 65

 

Inoltre

GRATIS la prima domenica del mese

Ogni venerdì apertura serale fino alle 22

Almeno due volte l'anno la Notte dei Musei con ingresso a 1 euro (giornate da definire)

 

fonte : Beniculturali

QUI l'elenco di tutti i luoghi della cultura statali

QUI invece una critica all'iniziativa

(09-06-2014)
Riapre il mausoleo di Romolo

Riapre dopo 20 anni il mausoleo di Romolo sull'Appia antica, all'interno del complesso della villa e circo di Massenzio, di cui il sepolcro era destinato a conservare i resti del figlio dell'imperatore morto nel 309 d.C.

I restauri, iniziati nel 2008, erano terminati già da almeno un anno e per una serie di questioni burocratiche non è stato possibile riaprire al pubblico il sito fino ad ora.

http://www.villadimassenzio.it/

(foto comune di Roma)

Immagine news Riapre il mausoleo di Romolo

(09-05-2014)
Torna la Notte dei Musei

Il 17 maggio torna in Italia e a Roma la Notte dei Musei, in contemporanea con tutta Europa, con aperture notturne di musei e spazi culturali e tanti eventi di arte, musica, teatro, cinema.

Ingresso eccezionale a 1 euro dalle 20 alle 24 per i musei statali e fino alle 2 per i musei civici.

Segui l'evento su twitter e su instagram #NDMroma14

Tutti gli eventi in Italia (lista in aggiornamento) su www.lanottedeimusei.it e www.beniculturali.it/nottedeimusei per i siti statali

Qui il programma completo degli eventi a Roma nei musei civici e non solo

 

Se volete un consiglio, evitate i grandi musei ma provate a scoprire qualcosa di nuovo, non ve ne pentirete

Immagine news Torna la Notte dei Musei

(10-03-2014)
Guida Turistica Nazionale

*Post in aggiornamento, vedi in fondo*

Con la legge 6 Agosto 2013, n.97, art. 3 in vigore dal 4 settembre 2013, sull'adempimento degli obblighi derivanti dall'appartenenza dell'Italia all'Unione europea, la professione di Guida Turistica è valida su tutto il territorio nazionale, esclusi un elenco di siti considerati di particolare interesse dal ministero e per i quali è necessaria una specifica abilitazione.

Ciò vuol dire che io, o un qualunque collega munito di regolare tesserino di abilitazione, abbiamo il diritto di esercitare la professione di guida in tutta Italia, oltre che in tutta Europa. E se da un lato si ampia il mio campo d'azione dall'altro si impoverisce necessariamente la mia preparazione e la specificità territoriale della mia abilitazione alla provincia di Roma.

Per definizione la Guida Turistica guida i visitatori nella lingua da loro scelta ed interpreta il patrimonio culturale e naturale di un territorio. Possiede normalmente una qualificazione specifica per un determinato territorio. Contribuisce alla valorizzazione del patrimonio culturale e paesaggistico, alla sensibilizzazione per il suo rispetto e conservazione, favorisce la promozione del suo territorio come destinazione turistica.

Per la ricchezza di Beni Culturali presenti nel nostro Paese, le leggi italiane avevano stabilito che le abilitazioni all'esercizio della professione di guida presuppongono la conoscenza del patrimonio presente in un ambito territoriale limitato (provinciale o regionale). È praticamente impossibile effettuare visite guidate su tutto il territorio italiano, il cui Patrimonio va dalla preistoria all'arte contemporanea e conta non meno di 200.000 Beni Culturali censiti, avendo tutte le conoscenze storiche, artistiche, e la logistica di tutte le visite, meno che mai per importanti città d'arte come Roma, Firenze, Venezia, Napoli ecc.

Le visite sarebbero generiche e superficiali e priverebbero il visitatore-consumatore di servizi di qualità e del diritto ad una corretta divulgazione del patrimonio culturale italiano.

Il dibattito su una professione che occupandosi di cultura non può rientrare nelle normali logiche di mercato è ben rappresentato, anche tramite riferimenti normativi, sul sito romano della Federagit; soprattutto per la questione dell'annullamento o meno della precedente legislazione regionale in merito, e della elaborazione ancora in corso dell'elenco di siti che manterranno l'esclusiva delle guide locali. Ovvero la legge c'è ma nessuno sa come applicarla.

Personalmente, per rispetto della professione, delle mie conoscenze e di quelle di tanti colleghi, continuerò almeno per il momento ad occuparmi solo di Roma e provincia per mantenere un servizio di qualià. Ciò non toglie che, avendo viaggiato e vissuto per anni in altre città, con una preprarazione adeguata non possa valutare richieste per altre parti d'Italia, visto che la legge me lo consente e che necessariamente mi dovrò attrezzare per non restare indietro nel settore.

Poi, se volete che vi accompagni nel maxi-tour Roma-Firenze-Napoli in un giorno e vi basta che vi legga la pagina di wikipedia, contenti voi...

**********************************************

AGGIORNAMENTO 16 gennaio

Nella proposta di legge approvata ieri alla Camera in materia di riconoscimento delle professioni culturali, si legge nel parere della commissione di "competenze regionali delle guide turistiche" e "l'opportunità di introdurre nel testo in esame una disposizione transitoria, in attesa di un riordino organico e complessivo della normativa relativa all'esercizio della professione di guida turistica, che sospenda nelle more di tale regolamentazione l'efficacia del citato articolo 3 della legge n. 97 del 2013." Nei due articoli del testo approvato però non c'è traccia di guide turistiche.

AGGIORNAMENTO 1 febbraio

in data 29 gennaio 2014 l'Onorevole Avvocato Erminia Mazzoni, Presidente della Commissione per le Petizioni Membro della Commissione per lo sviluppo regionale, ha presentato una Interrogazione Parlamentare scritta al Parlamento Europeo chiedendo i motivi per cui l'Europa ha applicato alle guide turistiche d'Italia una direttiva sbagliata, portando il governo italiano in una procedura d'infrazione ingiusta. L'onorevole chiede anche se veramente la Comunità Europea pensa che un paese come l'Italia, con un patrimonio enorme, possa veramente essere descritta da una sola guida. Infine si chiede il motivo per cui a tutti i costi si vogliono unire le due figure di accompagnatore e guida, portando inesorabilmente alla fine della nostra professione. (grazie a Maria Sannino)

Inoltre il ministero sta valutando delle norme specifiche nel nuovo decreto Valore Turismo di prossima uscita.

AGGIORNAMENTO 14 febbraio

Il decreto Valore Turismo è stato rinviato e a seguito del cambio di governo forse sarà annullato o modificato.

AGGIORNAMENTO 20 febbraio

http://www.lindro.it/economia/2014-02-21/119602-litalia-non-aiuta-le-guide-turistiche

AGGIORNAMENTO 14 marzo

Oggi sit-in nazionale di protesta a Pompei e a Firenze contro la guida nazionale

http://napoli.repubblica.it/cronaca/2014/03/14/news/pompei_la_rivolta_delle_guide_sit_in_davanti_agli_scavi_proteste_contro_l_unione_europea-80973645/?ref=HREC1-12

http://www.ilsitodifirenze.it/content/574-%E2%80%9Clue-non-potendo-delocalizzare-il-patrimonio-artistico-delocalizza-le-guide-turistiche%E2%80%9D

AGGIORNAMENTO 25 marzo

La revisione della disciplina relativa alle guide turistiche discussa alla Camera è stata rinviata

AGGIORNAMENTO 17 aprile

La Commissione Attività produttive della Camera ha accolto una risoluzione per sospendere l'articolo 3 della legge 97 e che impegna il Governo ad intervenire per tutelare la professionalità della figura di guida turistica, e a procedere a una revisione della disciplina relativa alla professione

AGGIORNAMENTO 23 maggio

Approvato il decreto ArtBonus che prevede "Previa intesa con le Regioni e le province autonome, entro il 31 ottobre 2014 verranno individuati i requisiti necessari per ottenere le abilitazioni specifiche per le guide turistiche nei siti di particolare interesse storico, artistico o archeologico e il procedimento di rilascio". Viene confermata la guida nazionale, con eccezione di quei siti particolari, il cui elenco verrà aggiornato entro ottobre, in cui resterà l'abilitazione locale.

AGGIORNAMENTO dicembre

È in corso di discussione una proposta di legge per modificare la legge 97 con l'introduzione di un elenco di siti di particolare interesse storico artistico e archeologico per i quali occorre una specifica abilitazione e un esame aggiuntivo alla qualifica già ottenuta. Chi è già in possesso di abilitazione dovrebbe vederla riconosciuta per i siti protetti almeno nella propria regione, mentre per gli altri sarà necessario un esame, con bando delle singole regioni ogni due anni. Si andrà poi a costituire un elenco nazionale di guide turistiche abilitate ai siti di particolare interesse. Resta in ogni caso valida l'estensione a tutta Italia. NOTA: il testo è ancora in discussione ed è soggetto a cambiamenti anche significativi.

Il 15 dicembre ci sarà una manifestazione di protesta davanti al Ministero organizzata dalle principali sigle sindacali del settore.

AGGIORNAMENTO 18 dicembre

A seguito della riunione delle sigle sindacali presso il Mibact si è stabilito che per quanto riguarda i cosiddetti siti protetti vi sarà un esame di abilitazione su base regionale, chi ha già un abilitazione regionale è automaticamente abilitato, chi invece ha abilitazione provinciale sarà deciso dalla regione corrispondente. L'elenco dei siti è ancora incompleto e verrà pubblicato successivamente. Le nuove guide dovreanno fare esami su ambito regionale che comprenderanno anche i siti protetti, mentre l'abilitazione (esclusi dati siti) rimarrà estesa a tutta Italia.

AGGIORNAMENTO 29 gennaio 2015

È stato firmato oggi il decreto che definisce i requisiti per ottenere l'abilitazione a guida turistica nei siti di particolare interesse (l'elenco dei siti è in corso di definizione e verrà reso pubblico in seguito). Saranno le singole Regioni a rilasciare questo permesso aggiuntivo che garantisce l'accesso ai siti protetti, in mancanza del quale le guide potranno comunque esercitare su tutto il territorio nazionale (tranne ovviamente i siti in elenco).

AGGIORNAMENTO 22 febbraio 2015

Domenica 1 marzo a Pompei e Venezia ci saranno manifestazioni contro le nuove regole

http://www.adnkronos.com/magazine/turismo/2015/02/26/guide-turistiche-scendono-piazza-appuntamento-pompei-marzo_uT4ajQKNpu6XO4vAn5KxQJ.html

http://spettacoliecultura.ilmessaggero.it/eventi/a-pompei-e-venezia-protesta-delle-guide-turistiche-amp-laquo-non-svendeteci-amp-raquo/1209837.shtmla

AGGIORNAMENTO 14 marzo 2015

Flash mob a piazza di Spagna a Roma per la tutela della professione e servizio sul tg3 nazionale

http://www.romatoday.it/cronaca/flash-mob-delle-guide-turistiche-a-roma-.html

http://roma.repubblica.it/cronaca/2015/03/14/news/flash_mob_guide_turistiche-109528394/

http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-4340587f-56f9-4584-81dc-1294b9388cab-tg3.html

e anche http://www.lanazione.it/firenze/guide-turistiche-concorrenza-rabbia-confe-1.759348

AGGIORNAMENTO 20 marzo 2015

Il comune di Firenze si schiera a favore delle guide turistiche

AGGIORNAMENTO 25 marzo 2015

anche la CISL a favore delle guide

AGGIORNAMENTO 28 marzo 2015

Flash mob a Milano e Firenze contro la svendita del patrimonio culturale e a tutela della professione di guida turistica

Collateralmente, un articolo che denuncia la mancanza di programmazione e promozione turistica in Italia http://www.repubblica.it/economia/2015/03/28/news/confcommerio_turismo-110678917/